Torba

Da Wikiplants.

Indice

LA TORBA

Torba di sfagno

Purtroppo per la coltivazione delle piante carnivore non va bene un terreno qualunque. Le piante carnivore crescono infatti in substrati privi di sostanze nutritive, e per questo motivo hanno sviluppato tecniche di cattura di insetti per reintegrare i sali necessari alla loro sopravvivenza.
Sostanzialmente una pianta carnivora assorbe dagli insetti quello che una normale pianta trova nel terreno. Per questo motivo il terriccio ideale per le carnivore è la torba bionda acida di sfagno. In commercio si trovano diversi tipi di torba.
Quella che dovete cercare deve avere le seguenti caratteristiche:

  • pH 3-4,5
  • azoto <1%
  • indice di Van Post: H1-H5
  • Sostanza organica >90%

In pratica deve essere un terreno molto acido e privo di sostanze nutritive. (I dati citati sono riportati in etichetta su qualunque sacco di torba). Altra condizione importante ai fini della coltivazione e della durata del substrato (la torba è un materiale organico, e quindi col passare del tempo, sempre immersa nell'acqua, tende a degradarsi, perdendo le proprie caratteristiche) è che il terreno sia ben aerato. Per raggiungere questo scopo la soluzione standard è di usare la perlite.

Passiamo ora ad analizzare le caratteristiche della nostra torba bionda acida di sfagno:

  • Che funzioni ha?

La torba sta alle piante carnivore come il fegato sta all'essere umano:

Qualsiasi schifezza immessa nel substrato (acqua di rubinetto ricca di metalli pesanti e calcio, concimi, impurità o quant'altro) prima di pervenire alle radici delle nostre piante, passa e viene filtrata dalla torba, che ne tampona quindi gli effetti tossici.
Finchè la torba riesce a tamponare quindi, va tutto bene; ma se la torba si satura e, come si dice in gergo "cede" (ovvero non riesce più a tamponare le schifezze), tutti i veleni disciolti arrivano diretti alla pianta, con tutte le conseguenze del caso.
La fortuna delle piante carnivore rispetto all'essere umano è che ovviamente un "trapianto" di torba è molto più facile, rapido ed indolore di un trapianto di fegato in un essere umano, e quindi ad ogni eventuale errore di coltivazione può esser risolto se corretto tempestivamente



  • Perché si chiama torba bionda acida di sfagno?

La torba bionda acida di sfagno (spesso detta semplicemente torba di sfagno) nasce dalla decomposizione parziale di un particolare muschio che si chiama sfagno. E' definita bionda perchè, soprattutto quando è giovane (Von Post compreso tra H1 ed H3) presenta una colorazione giallina-marrone chiara. Già questo quindi può darvi indizio sulla qualità di una torba: se la vedete nera come la pece, con molta probabilità si tratta di una torba vecchia e decomposta.


  • Cos’è il pH? E come dev’essere nella torba per le nostre carnivore?

Il pH è un valore che misura l'acidità o la basicità di un elemento. Con valori compresi da 0 a 6,99 abbiamo un elemento acido, da 7,01 a 14 basico, mentre il valore 7 indica la neutralità. Il Ph della torba viene misurato in due modi: in soluzione acquosa (H2O) oppure in soluzione di cloruro di calcio(CaCl).
Sulle confezioni è spesso indicato a fianco del valore del pH, la sigla H2O oppure CaCl; se non specificato, si assume sia H2O. Al pH in CaCl indicato sul sacco, si deve sommare 1,5 per avere il corrispettivo valore di pH in H2O (Es. se è indicato Ph (CaCl) = 2 in realtà il pH (H2O) = 2 + 1,5 cioè 3,5).
Il pH (H2O) è uno dei fattori più importanti per la scelta della torba, e deve essere sempre compreso tra 3 e 4,5.


  • A cosa serve l’azoto? E in percentuale quanto ne dobbiamo avere nella torba?

L'azoto è un componente indispensabile per ogni essere vivente, e quindi anche per le piante carnivore. Le piante carnivore vegetano però, come detto, in substrati molto poveri di nutrimenti, soprattutto di azoto; ecco quindi che nei millenni di evoluzione, le nostre amate piante hanno perduto la capacità di assorbimento dell'azoto tramite le radici in favore di una specializzazione dell'assorbimento fogliare (tramite le trappole).
Questo è quindi il motivo principale per il quale la torba che andremo a scegliere per le nostre carnivore dovrà avere una percentuale di azoto molto bassa (mai superiore allo 1%), per evitare che l'azoto in eccesso nel terreno diventi tossico per la pianta (ecco spiegato il perchè le piante carnivore non tollerano concimi aggiunti al terreno, visto che l'azoto ne è uno degli elementi principali)

  • Cos’è l’indice di Von Post?


E' una sigla che indica il grado di decomposizione della torba e va da H1 ad H6: H1 indica una torba giovane e chiara (e quindi di migliore qualità), mentre H6 indica una torba vecchia, scura e particolarmente decomposta (quindi non adatta alle piante carnivore). La maggior parte delle torbe di buona qualità hanno valori compresi tra H2 ed H4.


  • La sostanza organica e il suo valore?

La sostanza organica aumenta il grado di ritenzione idrica della torba e la rende più soffice, ed è inoltre è fonte di elementi minerali(ferro, magnesio ecc.), essenziali per una buona crescita delle piante carnivore.
Deve essere superiore al 90%, le migliori torbe addirittura superano il 95%.

  • Altri dati?

Si può trovare indicata anche la percentuale di ceneri (questa non deve superare il 5%, meglio se si trova una torba con 1-2%).

Come conservarla?

La torba, essendo un materiale organico, per esser mantenuta più a lungo possibile, deve esser conservata asciutta. E' quindi importante riporla in un luogo asciutto ed areato. Nel caso la torba nella confezione fosse bagnata, sarà essenziale lasciare leggermente aperto il sacco in modo da permettere lo smaltimento dell'umidità in eccesso.

Sacco di torba lasciato aperto per permetterne l'asciugatura



Note

  • La torba, prima di esser messa nei vasi, va sempre impastata prima in una bacinella con acqua (come fosse cemento), fino a creare un impasto ben idratato.

Nel caso decidessimo di miscelare anche perlite, la aggiungeremo in questa bacinella con acqua e torba e continueremo ad impastare fino ad amalgamare il tutto. Solo a questo punto potremo prelevarla ed inserirla nei vasi per invasare le nostre piante. Questo procedimento va sempre effettuato perchè la torba, a differenza del comune terriccio per le comuni piante, impiega moltissimo ad idratarsi spontaneamente.


  • A volte può capitare di osservare le piante e notare che la torba sia parzialmente ricoperta di una sostanza melmosa verde. Non ci si deve preoccupare, si tratta di alghe innocue, che possono proliferare all’interno dei nostri vasi a causa dell'elevato apporto idrico e della alta umidità (si osserva più facilmente difatti coltivando in Serra).

Questo fenomeno è anche correlato al naturale degradamento della torba e quindi al conseguente innalzamento del pH ed aumento dell'azoto, prezioso nutrimento del terreno per ogni vegetale, tranne che per le piante carnivore: una torba nuova difficilmente darà alghe, mentre con più facilità le troveremo in vasi "anziani". Se però la formazione della patina verdastra avviene a distanza di poche settimane dal rinvaso, questo è con tutta probabilità indice di scarsa qualità della torba.
Con un rinvaso, se ci si trova in un periodo adatto, il problema è facilmnte risolvibile, altrimenti è sufficiente rimuovere manualmente le zone "infestate". Ad ogni modo, tranne che nel caso di seedling, e dal punto di vista estetico, non sono riscontrabili problemi di sorta con queste alghe.

Vaso con alghe
Vaso con alghe

DATI E VALUTAZIONE SULLE TORBE DI NOSTRA CONOSCENZA (più utilizzate)

Le votazioni sono in "stellette":

  • 1 stella= pessima
  • 2 stelle= sufficiente
  • 3 stelle= buona
  • 4 stelle= ottima
  • 5 stelle= eccellente

Ogni "+" vale mezza stella


Affetto Verde/ TORBONE ***

Torba torboneAffettoVerde Aga.jpg
  • pH (H2O): 3,0-3,5
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto organico: 0,5 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Note: nessuna

AGRIFLOR *+

Agriflor.jpg Agriflor retro.jpg

  • pH (H2O): 4 - 5
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto organico: 2%
  • C organico: 56%
  • Sostanza organica: 95%
  • Dimensione sacco: 50 Lt
  • Note: nessuna

ALCE ***+

  • pH (H2O): 3,5-4,5
  • pH (CaCl2): ???
  • Indice di Von Post: (ipotizzato H1-H3)
  • Azoto inorganico: 0,2 %
  • C organico: 50,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Dimensione sacco: 250 lt
  • Note: torba di "recente" decomposizione; l'odore è quello dello sfagno umido


BALTIK ***

  • pH (H2O): 3,0-4,5
  • pH (CaCl2): ???
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto inorganico: 0,2 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Note: nessuna


BALTIK PEAT **

  • pH (H2O): 3,5-4,0
  • pH (CaCl2): ???
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto totale: 0,4 %
  • C organico: ???
  • Sostanza organica: 35,0 %
  • Dimensione sacco: 250 lt
  • Note: nessuna


COMPO - "GARTNERTORF" **

SR01.jpg

  • pH (H2O): 3,0-4,0
  • pH (CaCl2): ???
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto inorganico: 0,8 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Note: si trova sia in balle piccole (28Lt) che balle più grandi

DOMOTORF ***+

DomotorfRAVA.jpg
  • pH (H2O): 3-4
  • pH (CaCl2): ?
  • Indice di Von Post:?
  • Azoto organico: 0,3 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 97-99%
  • Note: nessuna

ECO FLOR **+

  • pH (H2O): 3,5-4,5
  • pH (CaCl2): 2,5-3,5
  • Indice di Von Post: H3-H5
  • Azoto organico: 0,2 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Note: il substrato tende a diventare rapidamente asfittico


EUROPLANT (non abbiamo esperienze in merito)

  • pH (H2O): 2,5-4,0
  • pH (CaCl2): ???
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto organico: 0,5 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Note: nessuna


FLORATORF **(in fase di test, appare per adesso buona)

Floratorf.jpg
  • pH (H2O): 3-5 (misurato in acqua distillata e risulta 3,5)
  • pH (CaCl2): 2.5 – 3.5
  • indice di Van Post: H2-H5
  • azoto organico: 0,2 %
  • C organico: 52%
  • sostanza organica: 91 %
  • note: nessuna


GREEN & GREEN **+

Greenegreen.jpg Greenegreenretro.jpg


  • pH (H2O): 3,8/4,2
  • pH (CaCl2): ???
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto totale: <2 %
  • C organico: 46 %
  • Sostanza organica: 80,0 %
  • Note: nessuna

HAWITA FLOR

parte anteriore del sacco
parte posteriore del sacco, dettaglio dati tecnici
  • pH (H2O): 3,0-4,0
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto organico: 0,2%
  • C organico: 50-58%
  • Sostanza organica: 90-98%
  • Dimensione sacco: 150Lt
  • Note: in fase di sperimentazione, ci sono pareri discordanti circa questa torba: alcuni ci si sono trovati benissimo, ad altri è marcita dopo pochi mesi di coltivazione.

HUMIFLORA - "TORBA BIONDA DI SFAGNO" ***+

p_torba.jpg

  • pH (H2O): 3,0-4,0
  • Indice di Von Post: H3-H5
  • Azoto organico: 0,3 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Dimensione sacco: 20Lt
  • Note: nessuna


HOCHMOORTORF ****

Hochmortorfmuscipula59pi.JPG
  • pH (H2O): ???
  • pH (CaCl2): 2,5-3,5
  • Indice di Von Post: H2-H5
  • Azoto organico: 0,8 %
  • C organico: 54,0 %
  • Sostanza organica: 93,0 %
  • Dimensione sacco: 250Lt
  • Note: ottima torba reperibile a prezzi piuttosto contenuti


IL FLOROVIVAISTA DI CASA (TERRIFLORA) *+

Saccotorbaterr1.jpg Saccotorba2terr.jpg
  • pH (H2O): ???
  • pH (CaCl2): ??
  • Indice di Von Post: ?
  • Azoto organico: 0,4 %
  • C organico: 44,5 %
  • Sostanza organica: 89,0 %
  • Dimensione sacco: 25Lt
  • Note: E', con tutta probabilità, "la torba del giardiniere" in sacchi più piccoli


LAFLORA *****

Laflora.JPG Laflora2.JPG

  • pH (H2O): 2,5-3,5
  • pH (CaCl2): ???
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto organico: ??
  • C organico: ???
  • Sostanza organica: 90 %
  • Dimensioni balla: 250 Lt
  • Note: Torba di ottima qualità e con prezzi variabili (da 10€ a 20€)

LA TORBA DEL GIARDINIERE (TERRIFLORA) *+

giardi.jpg

  • pH (H2O): 4,5
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto organico: 0,4 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Dimensione sacco: 80Lt
  • Note: si consiglia l'uso abbondante di perlite perché questa torba tende a marcire rapidamente


LITHUANIAN PEAT **+

ATTENZIONE: LA EUROTERRIFLORA HA DA POCO RILEVATO LA SOCIETÀ PRODUTTRICE DI QUESTO PRODOTTO, E LE NUOVE BALLE IN COMMERCIO SONO ATTUALMENTE IN FASE DI TEST. QUANTO RIPORTATO QUI SOTTO È VALIDO SOLTANTO PER LE VECCHIE BALLE, PRODOTTE DALLA PRECEDENTE AZIENDA, COMMERCIALIZZATE FINO A METÀ 2010

Lithuanian peat RAVA .jpg
  • pH (H2O): 3,5-4,0
  • Indice di Von Post: H2-H4
  • Azoto organico: 0,5 %
  • C organico: ???
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Note: Molti utenti lamentano scarsa durata del substrato, che diventa asfittico e poi puzzolente già dopo pochi mesi di coltivazione.

MIKSKAAR ***

14_18_wp250.jpg

  • pH (H2O): 2,5-4,5
  • pH (CaCl2): ???
  • Indice di Von Post: H2-H4
  • Azoto totale: 0,8 %
  • C organico di origine biologica: ???
  • Sostanza organica: min. 95,0 %
  • Dimensione sacco: 150, 200, 250, 300 lt
  • Note: un tempo una delle migliori torbe in circolazione, sembra aver perso "smalto" negli ultimi tempi: segnalate in gran numero balle con contenuto di torba scadente.

MINIBALLEN - "NORDTORF" ***

Nord torfAga.jpg
  • pH (H2O): 3,5-4,5
  • pH (CaCl2): 2,5-3,5
  • Indice di Von Post: H3-H5
  • Azoto organico: 0,3 %
  • C organico di origine biologica: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Dimensioni sacco: 30 lt
  • Note: non si segnalano problemi particolari, torba abbastanza buona

PLANTAFLOR ***

img_gb_pf_torf.png


  • PH (H2O): ??
  • PH (CaCl2): 2,5-3,5
  • Indice di VonPost H2-H5
  • Azoto organico: 0,2%
  • Carbonio organico: 52%
  • Sostanza organica 90%
  • Note: torba abbastanza scura di aspetto



PLANTOBALT ***

img_gb_pb_torf.png

  • pH (H2O): 3,5
  • pH (CaCl2): 3,0
  • Indice di Von Post: H2-H5
  • Azoto organico: 0,5 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Note: Torba abbastanza scura di aspetto


PRELVEX ***+

Prelvex1.JPG Prelvex2.JPG Prelvex3.JPG
  • pH (H2O): 3,6-4,2
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto organico: 0,4 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Note: nessuna

PROFI *+

  • pH (H2O): 3,0-4,0
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto organico: 0,2-0,3 %
  • C organico: 50,0-55,0 %
  • Sostanza organica: 90,0-95,0 %
  • Note: nessuna

SAULES ****+

  • pH (H2O): 3,0-4,0
  • Indice di Von Post: H1-H3
  • Azoto organico: ???
  • C organico: ???
  • Sostanza organica: < 95,0 %
  • Dimensione sacco: 250 lt
  • Note: nessuna


TERRACULT GREEN ****

sam5033.jpg

  • pH (H2O): 3,5 – 3,9
  • Indice di Von Post: H2–H4
  • Azoto organico: 0.5%
  • C organico: 52%
  • Sostanza organica: 90%
  • Dimensione sacco: 250 lt
  • Note: Per ora pare molto buona

TORBA DI SFAGNO (TERRIFLORA)****+

fhtorbasfa.jpg

  • pH (H2O): < 4,5
  • pH (CaCl2):
  • Indice di Von Post: ???
  • Azoto organico: 0,4%
  • Carbonio organico: 52%
  • Sostanza organica: ??
  • Dimensione sacco: 250 lt
  • Note: Torba di nuova commercializzazione, una delle migliori attualmente in commercio

TORFMULL - FLORISTA ***+

Torfmullflorista.jpg
  • pH (H2O): 3,0- 4,0
  • pH (CaCl2): 2,5-3,5
  • Indice di Von Post: H3-H5
  • Azoto organico: 0,4 %
  • C organico: 52,0 %
  • Sostanza organica: 90,0 %
  • Note: torba abbastanza buona, la trovate in sacchi da 30 litri con pezzettini grossi all’interno, non indicata per la semina, perché se setacciata una buona parte va eliminata (proprio per i pezzi grossi)

VILMORIN *****

  • pH (H2O): 3,6
  • Indice di Von Post: H1
  • Azoto totale: 0,7 %
  • C organico: 56,0 %
  • Sostanza organica: 96,0 %
  • Note: Di sicuro la miglior torba mai commercializzata in Italia, risulta ormai introvabile da anni, a causa della cessazione delle attività di importazione da parte della Vilmorin Italia

Voci correlate



  • Special thanks to: Aga, Muscipula59, Sciffo
Strumenti personali