Talea in acqua-Drosera

Da Wikiplants.

TALEA DI DROSERA IN ACQUA

Oltre alla talea fogliare e alla talea da radice, per le Drosere è possibile utilizzare anche la talea in acqua. Si tratta anch’essa di un metodo di propagazione per via agamica, molto veloce da realizzare e che richiede pochissimi materiali. Come si esegue: 1.Si parte innanzitutto prendendo un contenitore / barattolo (è importante che esso non impedisca il passaggio della luce) e riempiendolo con acqua d’osmosi o distillata quanto basta.

Ecco il tipico barattolo in vetro per conserve


2.Si tagliano alcune foglie vive di Drosera, possibilmente il più vicino possibile alla base, stando comunque attenti a non rovinare l’intera pianta. 3.Si sistemano queste foglie dentro al contenitore precedentemente riempito con acqua. 4.Si colloca il contenitore in una posizione ben illuminata e distante da fonti di calore o correnti d’aria fredda. 5.Si mantiene il livello d’acqua sempre costante ed evitando di cambiare l’acqua anche quando questa tende ad intorbidarsi.

Nel giro di poco tempo (da 15 giorni ad un mese) si noterà spuntare dalle foglie nuove plantule. Non appena queste avranno raggiunto dimensioni adeguate ed eventualmente avranno iniziato a radicare, con un po’ di pazienza ed un paio di forbici od un taglierino, è possibile dividerle e sistemarle in un proprio vaso.

ecco le prime plantule spuntare
Vediamo da più vicino: possiamo distinguere diversi abbozzi di piante, che presto saranno pronte per esser separate dalla foglia e messe a dimora nel classico mix di torba e perlite

Voci correlate


Autore: Francesco “Ravaglione89” Ravagli Fonte IMG: Veronica “Vevina” Romanello

Strumenti personali