Stratificazione a caldo

Da Wikiplants.

Indice

Stratificazione a caldo

La stratificazione a caldo è uno dei metodi d'elezione per stimolare la germinazione dei semi di quelle piante che nei loro habitat di origine sono soggette ad estati estremamente calde, come le Drosera tuberose.

Consiste sostanzialmente nell'esporre i semi in condizioni di temperature elevate, che li risveglino dalla dormienza.


Stratificazione a caldo naturale

Per sottoporre i semi a stratificazione naturale occorre, una volta seminati e posti i vasi in un sottovaso con alcuni cm di acqua, lasciarli al sole e attendere che le alte temperature li riattivino. Questa tecnica può essere usata esclusivamente nel periodo estivo, quando le temperature sono alte anche la notte (Luglio-Agosto).

Stratificazione a caldo artificiale

La stratificazione a caldo artificiale consiste nel disporre i semi sul substrato, porre i vasi in un sottovaso sempre pieno di acqua e posizionarli all'interno di un terrario, riproducendo così un clima estivo.

Per fare ciò è necessario dosporre di un terrario prettamente lowland, è indicato anche un terrario low cost, con lampade ed apparecchiature riscaldanti in grado di produrre una temperatura non inferiore a 30°C. di giorno e 22-25°C di notte. Questa tecnica permette di stratificare e coltivare tutto l'anno, a patto che dopo il trattamento si rispettino le temperature di coltivazione idonee alla specie.


È importante in entrambi i casi avere una buona ventilazione attorno ai vasi per scongiurare il pericolo di muffe. E' richiesta anche una buona dose di pazienza per attendere i mesi (da uno a due mesi circa) necessari alla germinazione.

Voci correlate


Autore: Anna Baruscotti - Gianluigi "Er Biconzo" Piegari

Strumenti personali