Sciaridi

Da Wikiplants.
Sciaride adulto
Larva di Sciaride

Cosa sono

Sciaride adulto

Spesso notiamo muoversi sulla torba e sulle nostre piante dei microscopici (circa 3mm) moscerini saltellanti. Questi nient’altro sono che Sciaridi, detti anche (vista l'attitudine a depositare le uova in ambienti bui ed umidi), moscerini della torba o moscerini dei funghi.
Questi moscerini non arrecano alcun danno alle nostre piante (non sono insetti fitofagi), mentre problemi di qualche tipo possono procurarceli le loro larve.
Ogni femmina può deporre 100-200 uova nella torba, che schiudono in pochi giorni.

Le larve di sciaride

Larva di Sciaride
Larva di Sciaride emersa dalla torba

Le larve di questo dittero hanno una lunghezza di circa 5mm, sono traslucide e hanno un robusto apparato boccale con il quale si nutrono di radici e parti interrate di talee, ma occasionalmente anche dei punti di crescita delle Pinguicule (che notoriamente hanno foglioline tenere ed appetibili).
In condizioni ottimali di temperatura(oltre 24°C) il loro ciclo vitale si compie nell’arco di 3-4 settimane, la loro riproduzione è continua e da origine a numerose generazioni all’anno.
Nonostante la potenziale pericolosità, questo dittero risulta pressochè innocuo nella coltivazione di piante carnivore, tranne che nell'eventuale caso di piante seriamente debilitate o fragili talee.

Come debellarli

Se qualcuno pensasse che l'unico rimedio per sbarazzarsi di questi moscerini e delle loro larve sia quello di rinvasare o trattare con prodotti chimici, si sbaglia di grosso:


Infatti, oltre a non costituire un serio pericolo per la salute della pianta, questi insetti, sia in forma larvale che in forma adulta, possono costituire per le nostre piante carnivore un piccolo spuntino.

  • Forma adulta (moscerino): Drosere e Pinguicule più comunemente, ma anche piccole Dionee (soprattutto seedling o piante estremamente giovani), non mancheranno di catturare e nutrirsi degli svolazzanti moscerini.
  • Forma larvale: è sufficiente colonizzare i vasi infestati con delle semplici Utricularie terrestri: le trappole sotterranee di queste ultime sono in grado di cibarsi delle larve dello sciaride, ed a volte addirittura di individui adulti (che magari si sono avventurati un pò più in profondità nella torba per deporre le loro uova).

Una volta ben colonizzato (una Utricularia può impiegare anche parecchi mesi per colonizzare l'intero vaso) non vedrete più alcuno sciaride nel vostro vaso.


Nel caso volessimo ricorrere a prodotti chimici, possiamo sfruttare l’ azione sistemica del Provado plus, dopo aver rimosso manualmente il maggior numero possibile di larve.


Strumenti personali