Sabbia di quarzo

Da Wikiplants.
Confronto tra ghiaia (in alto) e sabbia (in basso) di quarzo







Indice

SABBIA DI QUARZO/GHIAIA DI QUARZO

Cos’è

La sabbia o ghiaia di quarzo è un silicato (biossido di silicio, SiO2) che si puo’ trovare in commercio in granulometrie differenti. Particolarmente sconsigliate sono le sabbie con granulometria inferiore a quella dei granelli di sale fine (assomigliano piu’ a polvere che a sabbia) perché liberano troppe polveri potenzialmente nocive e rendono asfittico il substrato con cui vengono mischiate. La ghiaia di quarzo non è altro che sabbia con una granulometria maggiore.

Dove trovarla

La sabbia e la ghiaia di quarzo (conosciute anche come sabbia silicea, ghiaietto di quarzo e granaglia di quarzo) sono materiali facilmente reperibili in: negozi di ferramenta, consorzi agrari, negozi di animali (la sabbia di quarzo viene usata anche in acquaristica) e talvolta garden center. E’ venduta in sacchi di varie dimensioni , da piccoli a molto grandi.


Utilizzi

Ghiaia e sabbia di quarzo possono essere utilizzati come materiale drenante (aggiunto oppure sostituito alla perlite) nei vasi di molte piante carnivore.
E’ importante scegliere bene la granulometria in base all’uso che se ne vuole fare: ad esempio, una sabbia fine non è consigliata nel substrato di Dionaea e Sarracenia perché tende a compattare eccessivamente il substrato, rendendolo presto pesante e asfittico.
Inoltre bisogna accertarsi che la sabbia o ghiaia in questione sia veramente di quarzo, perché se fosse formata anche solo in parte da altri materiali (soprattutto calcio) altererebbe irrimediabilmente il pH del substrato, rendendolo poco idoneo alla coltivazione delle piante carnivore (ad eccezione delle Pinguicule messicane, notoriamente amanti dei substrati calcarei).

Un buon metodo per testare se la nostra sabbia contiene tracce di calcare è quello di prenderne una manciatina (ne basta un pizzico) e di porla in un contenitore con aggiunto del liquido anticalcare (tipo Viakal, ma va benissimo anche del comunissimo aceto di vino): se vedremo uscire un discreta quantità di bolle e la conseguente produzione di schiuma, sapremo per certo che la sabbia in questione non è pura di quarzo ma ha aggiunta sabbia calcarea.



  • Autori: Anna
  • Fonte IMG: Anna
Strumenti personali