Incisione del rizoma

Da Wikiplants.

Intro

Può capitare a volte di possedere alcuni esemplari di Sarracenia che presentano rizomi molto grandi, ma con solamente uno o due punti di crescita. In questi casi è possibile incidere il lungo rizoma per stimolare la produzione di nuovi punti di crescita.


L'incisione

è facilissima da fare, a patto di usare un taglierino di quelli buoni (quelli professionali con la lama spessa), sterilizzarlo a fiamma e di essere "secchi" nel fare le incisure. Ottimi risultati si ottengono dando delle "affondate" nel rizoma (parlo del rizoma vero e proprio, quello a patata, fare tagli sul punto vegetativo è inutile e deleterio) con la punta del taglierino e poi spingendo in avanti la lama. Procedimento: Immaginate di affondare il taglierino al centro del rizoma come se fosse la spada nella roccia (e dai ragazzi,un pò di immaginazione! :P ) A questo punto il taglierino,lasciandolo, rimarrà "infilzato" (IMPORTANTE:dovete infilare solo la prima parte della punta del cutter e non andare troppo in profondità);il taglierino, una volta infilzato, a questo punto è come una leva, incernierata in basso. Il passo successivo consiste nello spingere in avanti (o indietro) il taglierino fino a che la lama non verrà estratta;infatti spingendo in avanti la leva (per intendersi come se doveste mettere la terza alla macchina) ecco che la lama tenderà ad uscire, ampliando il taglio dal dentro.

Operando in questo modo si hanno numerosi vantaggi,tra cui:

  • si amplia un po' l'apertura del taglio,scongiurando così la possibilità di attacco da parte di muffe (che lavorano meglio in ambienti poco ventilati tipo piccole ferite; da un certo punto di vista ricordano il modo di agire del tetano: se vi fate una piccola ferita che si richiude subito, avrete più probabilità di avere problemi col tetano che con una grande ferita aperta dove c'è ricambio d'ossigeno in quantità)
  • si pratica un taglio della giusta dimensione senza pericolo di affondare troppo (una ferita troppo profonda difficilmente resta areata e c'è rischio di infezioni) e di effettuare un taglio irregolare.

Importante è che le incisioni vengano fatte in un punto del rizoma su cui batta il sole, e non coperto dalla torba, e preferibilmente su rizomi dormienti,cioè prima della ripresa vegetativa. Un altro tipo di incisione che è possibile effettuare è la cosiddetta incisione "a cuneo": in questo caso le incisioni vengono fatte a "V", ma il procedimento è analogo al precedente. A discrezione infine si può, ma non è indispensabile, disinfettare la ferita con dello zolfo in polvere, o con una bella spruzzata di previcur o proclaim combi, in modo da evitare botriti, muffe e funghi vari.

Questa tecnica è il modo migliore per "rinfoltire" le vostre Sarracenie, ma è importante ricordare che, come ogni tecnica, è sempre meglio non abusarne e "accoltellare" solo le sarracenie veramente bisognose.


- Guida tratta da un vecchio articolo online di Er Biconzo


Voci Correlate

Strumenti personali