Fotoperiodo

Da Wikiplants.

Il fotoperiodo definisce le ore di illuminazione giornaliera di una pianta, ed ha molta influenza sulla sua fisiologia.
Il fotoperiodo ideale è di circa 14 ore di luce (che rappresenta grosso modo le ore di luce di una giornata estiva), e varia in base alle stagioni ed alla latitudine (in inverno si possono avere giornate con solo 8-9 ore di luce), fattore questo molto importante per i cicli metabolici delle piante. Difatti è proprio la diminuzione del fotoperiodo (tipico dell'autunno e dell'inverno), in concomitanza con il calare delle temperature, ad indurre le piante ad entrare in riposo vegetativo.

Mentre in condizioni di coltivazione all'aperto ovviamente il fotoperiodo è determinato dal Sole, in coltivazione sotto lampade artificiali (ad esempio in terrario) saremo noi coltivatori a dover scandire, tramite un apposito timer, il fotoperiodo delle nostre piante.

Aumentare le ore di luce a dismisura (ad esempio portando il fotoperiodo a 22 ore di luce e 2 ore di buio), benchè possa sembrare una mossa intelligente, si rivelerebbe presto un'arma a doppio taglio:
difatti le piante per effettuare una corretta fotosintesi, hanno bisogno di un periodo di buio (chiamata in biologia "Fase oscura") alternato al periodo di luce; forzare questo naturale processo fisiologico a lungo termine stresserebbe sensibilmente la pianta.


Voci correlate


Strumenti personali