Coltivazione Drosere temperate

Da Wikiplants.

Le Drosere temperate, sono un gruppo di piante carnivore provenienti da paesi dove il clima è in estate caldo e in inverno molto freddo e piovoso. Queste piante hanno la particolarità di difendersi dal freddo attraverso lo sviluppo di un ibernacolo, una sfera compatta al centro della pianta formato da foglie modificate, con la funzione di protezione dal gelo(quindi vanno coltivate all'aperto tutto l'anno). La coltivazione di queste piante risulta semplice, pochi sono gli accorgimenti che ci permetteranno di coltivarle con grandi soddisfazioni. Principalmente dobbiamo stare attenti alle muffe durante il periodo invernale a cui possono esser soggette(Drosera filiformis in primis).


Indice

Substrato

Classico mix di torba e perlite in parti uguali è ottimale per tutte. Per una coltivazione migliore si può aggiungere dello sfagno vegetante in superficie, la cui aggiunta si consiglia particolarmente(anche da metà vaso in poi) per la Drosera rotundifolia(che crescerà più vigorosa) e per la Drosera anglica, dato che esse crescono principalmente nelle sfagnere naturali(habitat pure della Drosera intermedia che si adatta però ottimamente anche senza).


Acqua

Da osmosi inversa, distillata o piovana. Abbondante sarà la quantità nei sottovasi nei periodi caldi e ridotta quasi al minimo nei periodi freddi (il substrato deve risultare umido ma non fradicio). Anche se in natura può capitare di trovarle sommerse pure nei periodi invernali lo stesso non è consigliato in coltivazione.

Luce

Si possono benissimo trattare come le Sarracenie, cioè sole diretto per tutto l'anno. Anche nel periodo invernale, in cui sono in riposo, il sole risulta utile per diminuire i rischi di muffe o altri patogeni. Drosera anglica invece vegeta meglio con sole diretto solo per qualche ora durante la giornata(molto probabilmente perchè essendo una pianta che cresce a quote leggermente più alte e fresche rispetto a dove viviamo noi, mal sopporta il nostro forte sole estivo).


Temperature

Durante il periodo estivo queste piante possono ben tollerare temperature che si aggirano intorno ai 30-35°C. Durante il riposo vegetativo invernale, si chiuderanno in ibernacolo, tollerando anche temperature al di sotto dello zero.


Ambiente di coltivazione

Si possono coltivare all'aperto per tutto l'anno, anche se è consigliato l'utilizzo di una serra fredda per l'inverno(che dovrà esser aperta ogni tanto per far ricircolare l'aria così da diminuire il pericolo di muffe).


Moltiplicazione

Da seme( i fiori sono autoimpollinanti ed i semi necessitano di stratificazione a freddo), tramite divisione spontanea della pianta oppure via talea fogliare. Non è possibile invece la talea da radice(eccetto per la Drosera binata) poiché non hanno un numero adeguato di cellule staminali totipotenti alle radici.

Malattie e Parassiti

Le Drosere sono soggette a varie malattie funginee (es.Botrite e Phytium) o parassitarie (es. Afidi e Ragnetto Rosso).

le giuste cure:

Voci Correlate


  • Autori: Lorenzo Cappellini (Hj Kuz) - Sonia Ibelli (Sonia-80-pi)
Strumenti personali