Coltivazione Drosere subtropicali

Da Wikiplants.

Le Drosere sub tropicali sono un gruppo di Drosere provenienti da zone quali Sud Africa, Giappone ed altre zone a clima subtropicale. Essendo il clima subtropicale non troppo dissimile dal clima mediterraneo che abbiamo in Italia (il punto di contatto si ha soprattutto nel sud Italia), la coltivazione della maggior parte delle Drosere appartenenti a questo gruppo è estremamente facile.

Nella seguente scheda di coltivazione faremo riferimento alle specie più comuni, come D. capensis, D. aliciae, D. nidiformis, D. spatulata, D. venusta e D. binata (quest'ultima in realtà appartiene al gruppo delle temperate perchè fa ibernacolo, ma nella pratica può esser coltivata come una subtropicale).


Indice

Substrato

Il classico mix 50 e 50 di torba e perlite va benissimo. In caso di mancanza di perlite, le piante più robuste possono vivere anche il sola torba


Acqua

Usare solo acqua distillata, demineralizzata o da osmosi inversa. Tenere un sottovaso sempre ricolmo di acqua durante la primavera e l'estate, diminuire progressivamente il livello andando dall'autunno verso l'inverno, quando sarà possibile rimuovere il sottovaso e tenere semplicemente umido il terreno con annaffiature saltuarie

Luce

L'esposizione solare è molto importante per avere belle Drosere subtropicali, difatti la maggior parte di esse vive in zone molto soleggiate. Esporre le piante a sud con più ore di sole possibile. Chi abita al sud Italia può ripararle nelle ore più calde in piena estate per evitare che il caldo eccessivo faccia andar via la colla.


Temperature

La temperatura ideale per questo gruppo di Drosere è compresa tra i 5 gradi in inverno ed i 40 gradi in piena estate. Possono sopportare brevi gelate, a patto di non ricevere direttamente le "brinate", in tal caso perderanno la parte aerea, ma con tutta probabilità in primavera nasceranno nuove piante dalle radici. Per evitare quindi di perdere la pianta, ripararla sotto una tettoia o in una serra (anche quelle da balcone possono andare benissimo) nelle notti più fredde. Chi abita al nord Italia può decidere di ripararle all'interno di un terrario


Ambienti di coltivazione

Le Drosere subtropicali danno il meglio se coltivate all'aperto o in serra (dove l'umidità maggiore favorisce la produzione di grandi goccioloni di colla, che all'aperto vengono spesso asciugate dal vento). Possono essere inoltre coltivate con successo all'interno di un terrario, purchè la luce sia sufficiente.


Moltiplicazione

Tutte le subtropicali citate nella premessa, e molte altre ancora, sono considerate dalla maggior parte dei coltivatori quasi piante "infestanti", giacchè ogni pianta produce centinaia di semi l'anno, che nel giro di 7-9 mesi sono adulte ed in grado di fiorire a loro volta. Se ciò non bastasse, possono essere moltiplicate per talea da foglia o per talea da radice.

Concimazioni

Non fertilizzare mai il terreno delle Drosere, difatti le loro radici, come quelle di tutte le piante carnivore, hanno perduto nei millenni di evoluzioni, la capacità di assorbire determinati nutrienti (Azoto in primis, che è anche uno degli elementi più rappresentati in ogni concime), e quindi aggiungendone al terreno, si otterrebbe soltanto l'avvelenamento della pianta. Alcuni coltivatori sono soliti effettuare concimazioni fogliari con prodotti naturali: sulla parte "collosa" depositano gocce di latte, che vengono presto assorbite dalla pianta,al prezzo però di rovinare leggermente la foglia interessata. La deposizione di insetti (meglio se vivi) è comunque da prediligere nel caso si voglia nutrire artificialmente la propria drosera (non è comunque necessario, giacchè provvedono autonomamente a procacciarsi il cibo)


Malattie e Parassiti

Le Drosere sono soggette a varie malattie funginee (Botrite,Phytium) e parassitarie (Afidi, Ragnetto Rosso.

Contro la Botrite può essere usato il Proclaim Combi, mentre contro il Phytium va usato il Previcur.

Contro i parassiti citati può essere usato, a secondo della gravità dell'infestazione, la macerata di aglio, il Provado Plus o il Reldan 22

Voci Correlate


Strumenti personali