Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

FAQ Cephalotus da aggiungere al Wikiplants

FAQ Cephalotus da aggiungere al Wikiplants

Messaggioda ale1989 » 19/10/2011, 20:07

Dopo aver parlato con Erbi sono ben felice di aprire il FAQ anche per l'amato Cephalotus.
Spero siate numerosi.

Ecco a voi una prima bozza:

D:Salve vorrei sapere se il Cephalotus in inverno può stare all'esterno in una serra fredda.




R:Il Cephalotus non ama temperature particolarmente rigide (al di sotto dei 5í‚°C), ma ben riparato dentro una serretta fredda, ed esposto verso sud, avrà  buone probabilità  di sopravvivenza anche se all'esterno delle serra arrivasse intorno agli 0 í‚°C;a volte anche meno se per brevi periodi. Dall'esperienza di alcuni coltivatori, si nota
che effettivamente è piu dannoso per la pianta ricevere una brinata/nevicata direttamente sull'apparato fogliare(che ne comporta l'immediato degrado)
che la temperatura in sà© troppo bassa. Chiaro, sempre meglio non raggiungere i limiti. è importante tenere il substrato umido, non fradicio, e la pianta molto pulita da eventuali foglie morte per evitare eventuali attacchi funginei.
Per piante piccole(es: una pianta appena nata da talea, quindi poco resistenti), è preferibile far saltare l'inverno alla pianta(massimo per un anno) oppure far percepire solo una frazione di stagione invernale (1 mese),per poi ritirarla in casa in un terrario o in luogo adatto per far risvegliare la pianta.
Cosi facendo la pianta è esposta all'indispensabile riposo invernale ma allo stesso tempo è stato ridotto il tempo di resistenza a cui la pianta puo essere sottoposta nell'intero inverno, per poi ritornare all'esterno verso aprile o maggio.
Ale
Avatar utente
ale1989
Utente
Utente
 
Messaggi: 148
Iscritto il: 28/09/2011, 18:04
Località: Germignaga (VA)
Coltivatore: 01 feb 2011
Nome: Alessandro

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: FAQ Cephalotus da aggiungere al Wikiplants

Messaggioda Er Biconzo » 20/10/2011, 17:19

Ottimo Ale :)
Adesso aspettiamo di raccogliere altre domane/risposte e poi inseriamo sul WP :)
Avatar utente
Er Biconzo
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 7802
Iscritto il: 23/03/2010, 20:24
Località: Albano Laziale (ROMA)
Medals: 1
Amministratore (1)
Titolo: The Doctor
Coltivatore: 19 feb 2002
Nome: Gianluigi

Re: FAQ Cephalotus da aggiungere al Wikiplants

Messaggioda ale1989 » 30/10/2011, 13:21

D:Il mio Cephalotus ha iniziato ad avere foglie e ascidi giallastri. Cosa sta succedendo?

R:L'errore piu` comune nei coltivatori di piante carnivore è quello di trattare il Cephalotus come tutte le altre piante, cioè di mantenere l'acqua costante nel sottovaso rendendo il substrato fradicio.
Il Cephalotus è diverso da Sarracenie o Drosere, e necessita di un substrato costantemente umido ma non fradicio altrimenti potrebbe far marcire il delicato apparato radicale.
L'ingiallimento delle foglie e degli ascidi è proprio una conseguenza di questo eccessivo apporto idrico che va diminuito immediatamente.
Ale
Avatar utente
ale1989
Utente
Utente
 
Messaggi: 148
Iscritto il: 28/09/2011, 18:04
Località: Germignaga (VA)
Coltivatore: 01 feb 2011
Nome: Alessandro

Re: FAQ Cephalotus da aggiungere al Wikiplants

Messaggioda Prompt » 31/10/2011, 12:46

Ottima faq!

Ale ti posso raccontare la mia esperienza con il cepha, allora lo tengo in estate ed in inverno in serra fredda.

Estate: sole per circa 6 ore, 2-3 cm di acqua costante.
inverno: stessa posizione dell'estate, 1 cm di acqua fino ad esaurimento poi rabocco.
l'altro anno ha raggiunto temperature di qualche grado sotto lo zero per due-tre giorni consecutivi, ma solo la notte.
Ho notato che si rinvigorisce mettendo nuove foglie ed ascidi nei periodi primavera/autunno, quando le temperature diurne si aggirano intorno ai 23-25 gradi e le notturne intorno ai 10-12 gradi.

Per finire quest'anno mi ha fatto anche due fiori.

Prompt
"il mondo è pieno di meraviglie
siamo noi che non siamo più
capaci di meravigliarsi"
Avatar utente
Prompt
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1840
Iscritto il: 15/04/2010, 15:50
Località: Roma
Medals: 2
Contributo al WP (1) Webmaster (1)
Nome: Gianni

Re: FAQ Cephalotus da aggiungere al Wikiplants

Messaggioda ale1989 » 31/10/2011, 13:00

Prompt ha scritto:Ottima faq!

Ale ti posso raccontare la mia esperienza con il cepha, allora lo tengo in estate ed in inverno in serra fredda.

Estate: sole per circa 6 ore, 2-3 cm di acqua costante.
inverno: stessa posizione dell'estate, 1 cm di acqua fino ad esaurimento poi rabocco.
l'altro anno ha raggiunto temperature di qualche grado sotto lo zero per due-tre giorni consecutivi, ma solo la notte.
Ho notato che si rinvigorisce mettendo nuove foglie ed ascidi nei periodi primavera/autunno, quando le temperature diurne si aggirano intorno ai 23-25 gradi e le notturne intorno ai 10-12 gradi.

Per finire quest'anno mi ha fatto anche due fiori.

Prompt


Grazie mille per la tua esperienza e grazie per i complimenti, speicifica l'altezza del vaso ;)
Il fatto di lasciare l'acqua nel sottovaso presuppone che sia abbastanza alto.

Grazie ancora!
Ale
Avatar utente
ale1989
Utente
Utente
 
Messaggi: 148
Iscritto il: 28/09/2011, 18:04
Località: Germignaga (VA)
Coltivatore: 01 feb 2011
Nome: Alessandro

Re: FAQ Cephalotus da aggiungere al Wikiplants

Messaggioda Prompt » 31/10/2011, 13:49

Ti darò dettagli sulla misura del cepha e sul vaso + substrato quanto prima.

Prompt
"il mondo è pieno di meraviglie
siamo noi che non siamo più
capaci di meravigliarsi"
Avatar utente
Prompt
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1840
Iscritto il: 15/04/2010, 15:50
Località: Roma
Medals: 2
Contributo al WP (1) Webmaster (1)
Nome: Gianni

Re: FAQ Cephalotus da aggiungere al Wikiplants

Messaggioda Er Biconzo » 01/11/2011, 5:08

ale1989 ha scritto:D:Il mio Cephalotus ha iniziato ad avere foglie e ascidi giallastri. Cosa sta succedendo?

R:L'errore piu` comune nei coltivatori di piante carnivore è quello di trattare il Cephalotus come tutte le altre piante, cioè di mantenere l'acqua costante nel sottovaso rendendo il substrato fradicio.
Il Cephalotus è diverso da Sarracenie o Drosere, e necessita di un substrato costantemente umido ma non fradicio altrimenti potrebbe far marcire il delicato apparato radicale.
L'ingiallimento delle foglie e degli ascidi è proprio una conseguenza di questo eccessivo apporto idrico che va diminuito immediatamente.



In realtà  questa risposta è da riformulare, perchà© gli ingiallimenti posso esser dati da troppi fattori, e ridurli al semplice abuso di acqua (che tende a far venire il phytium, con conseguente avvizzimento di ascidi e foglie, ma non ingiallimento a se stante).

Tu non preoccuparti che poi ci penso io a sistemarle per il WP, ho però ben pensato di rispondere per evitare fraintendimenti di chi dovesse leggere :)

Grazie ancora

Gianluigi
Avatar utente
Er Biconzo
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 7802
Iscritto il: 23/03/2010, 20:24
Località: Albano Laziale (ROMA)
Medals: 1
Amministratore (1)
Titolo: The Doctor
Coltivatore: 19 feb 2002
Nome: Gianluigi


Torna a Wikiplants

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron