Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

Il mio taleificio 2014

Il mio taleificio 2014

Messaggioda Paolo CPI » 31/12/2014, 19:19

Mentre fuori tutto dorme (vedi qui) .....

nel Taleificio nuovo e un tantino più grande prosegue anche quest'anno la nuova esperienza di taleizzazione.

La cosa che mi ha maggiormente sorpreso è la percentuale di riuscita soprattutto per le talee da stelo floreale (75%) mentre per vari motivi risultano meno "sicure" quelle da foglia (65%).

Vabbè ... vamo con le foto.

Taleificio ... fate caso ai piccoli magneti messi vicino agli angoli ... poi vi spiego.
Immagine



Veduta d'insieme con qualche vaso con sfagno e piccoli seedlingd
Immagine


Spider & F04
Immagine


Altre TF04 (Fused Petiole)
Immagine


Microdent
Immagine


Crocodile & Ruby Red
Immagine


Octopus ... questa ve la presento in primavera ;)
Immagine


Varie .. tutte da dividere ... un macello.
Immagine



E questo è il sistema di "coibentazione" veloce: siccome il taleificio stà in ul locale molto freddo necessita di una coibentazione di polistirolo, per non sprecare troppo il calore durante la notte.
Così ho sistemato delle super calamite al neodimio sulle pareti del terrario ed altre su dei pannelli di polistirolo che in pochi secondi si montano e ... eccolo coibentato.

17648 - 17656
Avatar utente
Paolo CPI
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 1720
Iscritto il: 28/02/2011, 10:30
Località: Trentino
Medals: 1
Secondo classificato (1)
Titolo: DR. GreenHOUSE
Nome: Paolo

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda Pedro » 31/12/2014, 19:47

Ottima idea quella della calamite :D
Avatar utente
Pedro
Utente
Utente
 
Messaggi: 260
Iscritto il: 25/04/2013, 15:25
Località: Sardegna
Medals: 1
Primo classificato (1)
Coltivatore: 0- 6-2011
Nome: Pietro

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda Sota » 04/01/2015, 1:09

Grande idea e grandi risultati!
Growlist

Gallery

"Un istante ripetuto nel tempo diventa eterno, è questa la libertà..."-Capitan Harlock
Avatar utente
Sota
Utente
Utente
 
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/10/2014, 20:15
Località: Torino
Coltivatore: 01 ott 2014
Nome: Simone

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda picol » 04/01/2015, 11:56

Complimenti per l'allestimento! Nella foto complessiva si vedono 3 cavi che entrano nel terrario, sono per le sonde per umidita' e temperatura? Il cavo piu' grosso che gira attorno ai vasi e' riscaldante?
Ps: nella ditta per cui lavoro ogni tanto usiamo dei magneti al neodimio in barre come deferrizzatori, e sono una cosa pazzesca.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2121
Iscritto il: 18/04/2010, 18:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda Paolo CPI » 04/01/2015, 14:54

I tre cavi che entrano sono: quello più grosso e biancastro è un cavetto riscaldante da 30 o 50W (non ricordo) che viene attivato quando la sonda (altro cavo) legge una temperatura troppo bassa; per lo più la notte e non sempre, visto come è coibentato.

Il cavo riscaldante sta immerso nei 25-30 mm di acqua che c'è sul fondo.

Il terzo cavo è la sonda esterna di un termometro digitale che sta fuori e che mi permette di vedere e registrare quali sono le temperature massime e minime del sistema.

Le calamite al neodimio sono una cosa pazzesca: quelle applicate con biadesivo alle pareti dell'acquario hanno diametro di 10mm e spessore 1mm. In ebay 30 pezzi a 3 euro (comprese s.s.)

Sul polistirolo avevo inizialmente messo altre calamite, sempre con il biadesivo, ma siccome la forza tra di loro era troppo forte ogni tanto qualcuna sul polistirolo si staccava.
Cosi le ho inizialmente sostituite con monete da 1 cent (cosi ho risparmiato preziosi magneti :) ) sempre con il biadesivo, e alla fine con viti per il legno, corte e con un bel filetto che ho avvitato piano piano nel polistitolo e che vengono a contatto con i magneti col la loro "testa".
Soluzione definitiva e efficacissima ;)

Basta un po di fantasia se si possono utilizzare per moltissimi scopi.
Avatar utente
Paolo CPI
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 1720
Iscritto il: 28/02/2011, 10:30
Località: Trentino
Medals: 1
Secondo classificato (1)
Titolo: DR. GreenHOUSE
Nome: Paolo

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda picol » 04/01/2015, 20:00

Perfetto, grazie Paolo.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2121
Iscritto il: 18/04/2010, 18:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda domycol » 04/01/2015, 23:26

bene si prevede una buona partenza per le vendite! Paolo ti volevo chiedere se avevi fatto qualche prova di talea in semplice acqua ;). Ovviamente complimenti per la dedizione che hai con le dionee!
Avatar utente
domycol
Utente
Utente
 
Messaggi: 109
Iscritto il: 03/08/2014, 2:40
Località: Abano Terme PD
Coltivatore: 0- 0-2009
Nome: Domenico

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda Bizium » 04/01/2015, 23:53

Complimenti per la soluzione che hai adottato per coibentare.
2 domande:
1- Secondo te, 3 strati di fogli di sughero da 1 mm potrebbero funzionare bene come coibentante? Premetto che non ho un sistema di riscaldamento.
2- Come fai a far circolare l'aria all'interno del sistema?

p.s. se ti scocci di dividere le piante me le posso prendere in blocco io XD
Bizium
Utente
Utente
 
Messaggi: 124
Iscritto il: 06/10/2014, 14:25
Località: Cercola (NA)
Coltivatore: 09 apr 2014
Nome: Fabrizio

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda Paolo CPI » 05/01/2015, 19:58

Grazie a tutti
Rispondo a Domenico: no, non ho mai provato talee in acqua e non saprei cosa dire; prevederei un rapido immarcimento, ma chi lo sa.
In acqua ho fatto più volte talee di dr. filiformis e prendono molto, ma molto bene, mentre per la regia uso lo sfagno a mollo.

Per Fabrizio: pur conoscendo le caratteristiche del sughero non mi è possibile prevedere come sarà l'andamento delle temperature dentro il sistema in quanto parliamo di condizioni ambientali e strutturali completamente diverse.
Esternamente al mio terrario la notte le temperature possono arrivere (e arriveranno a febraio) a 4-5 sopra zero e quindi con 35-40 mm di polistirolo so che vado sul sicuro.

Per l'aerazione dipende: comunque apro il terrario la sera per "manutenzione" piante (togliere il muschio indesiderato o lo sfagno cresciuto troppo, staccare le plantule ....) mentre nelle giornate previste di sole, e trovandosi il terrario davanti ad un gran finestrone, apro un pochino il coperchio togliendo comunque la coibentazione del coperchio.
Avatar utente
Paolo CPI
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 1720
Iscritto il: 28/02/2011, 10:30
Località: Trentino
Medals: 1
Secondo classificato (1)
Titolo: DR. GreenHOUSE
Nome: Paolo

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda Bizium » 07/01/2015, 2:08

Basandomi sui dati che mi hai fornito, con con circa 10/20 mm di strato isolante esterno di polistirolo dovrei riuscire a tenere una temperatura abbastanza buona internamente visto che ho il terrario in casa
Bizium
Utente
Utente
 
Messaggi: 124
Iscritto il: 06/10/2014, 14:25
Località: Cercola (NA)
Coltivatore: 09 apr 2014
Nome: Fabrizio

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda Prompt » 07/01/2015, 9:54

Bella coibentazione e bell'idea con il neodimio !!!
Se dovessi avere bisogno di ulteriore coibentazione puoi orientarti su pannelli di polistirene estruso.

Prompt
"il mondo è pieno di meraviglie
siamo noi che non siamo più
capaci di meravigliarsi"
Avatar utente
Prompt
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: 15/04/2010, 15:50
Località: Roma
Medals: 2
Contributo al WP (1) Webmaster (1)
Nome: Gianni

Re: Il mio taleificio 2014

Messaggioda Paolo CPI » 07/01/2015, 21:28

Bizium ha scritto:Basandomi sui dati che mi hai fornito, con con circa 10/20 mm di strato isolante esterno di polistirolo dovrei riuscire a tenere una temperatura abbastanza buona internamente visto che ho il terrario in casa


Sinceramente se avessi il terrario in casa non metterei nessuna coibentazione: la notte anche se le temperature scendono non saranno mai troppo basse e un minimo di escursione non fa male.

Se lo tieni in un ambiente con minime notturne di 18-19°C quindi non ne vedrei la necessità.
Avatar utente
Paolo CPI
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 1720
Iscritto il: 28/02/2011, 10:30
Località: Trentino
Medals: 1
Secondo classificato (1)
Titolo: DR. GreenHOUSE
Nome: Paolo


Torna a Terrari e Paludari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron