Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

Drosera "Jane Doe" da vitro

Drosera "Jane Doe" da vitro

Messaggioda Shykmos » 01/04/2017 11:12

Ciao a tutti

ho letto in questa sezione di molti che si sono cimentati nella micropropagazione. La mia esperienza è che per le Drosere (ahimè non so che specie effettivamente fossero) la coltivazione è relativamente semplice. Ma non voglio annoiarvi parlando di argomenti già lungamente discussi volevo solamente farvi vedere la foto di una drosera cresciuta in vitro (partendo da una piccola porzione di foglia se ricordo bene) e poi dimenticata per mooolto tempo in una teca, memoria ed istinto mi dicono che è rimasta nella provetta almeno un anno. Quando ho fatto pulizia in casa l'ho trovata ed ho deciso di portarla in un vasetto, adesso è una settimana che è in esterna e sembra stare bene.

Io sono totalmente un neofita in fatto di drosere (e carnivore in genere) per cui non sono ferrato sulla crescita in natura ma so che in vitro le piante hanno una crescita che può essere molto diversa da quella naturale notate qualche differenza?

Eccovi le due foto:

Immagine


Immagine
Shykmos
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 14/03/2017 8:18
Nome: Andrea

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: Drosera "Jane Doe" da vitro

Messaggioda egiziano » 01/04/2017 19:32

Potrebbe essere una drosera capensis, ma molto filata per mancanza di luce e sole diretto. Non aggiungo altro non capendoci niente di coltivazione in vitro.
Egiziano.
Avatar utente
egiziano
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1725
Iscritto il: 15/04/2010 14:57
Località: Urbino (PU)
Coltivatore: 0- 0-2000

Re: Drosera "Jane Doe" da vitro

Messaggioda picol » 01/04/2017 21:14

Premetto che di micropropagazione non conosco molto, ma da quel che so ci possono essere delle differenze o addirittura delle mutazioni. Quest' anno voglio paragonare 2 dionee 'bohemian garnet', una viene da una divisione naturale di un utente del forum, l'altra da un coltivatore estero e riprodotta in vitro. Anche a me quella drosera sembra una capensis molto eziolata, per una migiore identificazione e' meglio aspettare un po'.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Utente
Utente
 
Messaggi: 1865
Iscritto il: 18/04/2010 18:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: fabio

Re: Drosera "Jane Doe" da vitro

Messaggioda Shykmos » 06/04/2017 15:39

Vi ringrazio molto per le vostre risposte. Se dovesse sopravvivere abbastanza :roll: vi posterò altre foto non sembra abbia preso bene il passaggio ad un leggero sole.

Picol è tutto vero quello che dici ma i protocolli di moltiplicazione vengono studiati per ridurre al minimo la possibilità di mutazioni (usando ad esempio concentrazioni molto basse di ormoni o sistemi di protezione) quindi partendo dalla stessa pianta madre le piante mutate sono davvero una percentuale minima. Però è vero che crescendo in un ambiente così diverso da quello naturale le piante esteticamente sono molto diverse da quelle "normali": in alcune specie si è notato un notevole aumento della vigoria e poco fioritura, in altre l'esatto contrario. In linea di massima però queste caratteristiche, essendo un adattamento alle condizioni di vitro, sono temporanei durano qualche annetto e poi la pianta dovrebbe tornare a crescere normalmente, in quanto cresce in un ambiente diverso.

Tienimi aggiornato sulle loro differenze però, perchè ho sempre seguito la fare "in vasetto" e molto poco quella di crescita fuori di esso per cui sono curioso a vedere se le piante si comportano in maniera diversa.
Shykmos
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 14/03/2017 8:18
Nome: Andrea

Re: Drosera "Jane Doe" da vitro

Messaggioda picol » 06/04/2017 20:12

E' vero che per un certo periodo le piante riprodotte in vitro possono non essere al meglio, ma e' anche vero che le differenze di vigoria ecc ci possono essere anche tra divisioni naturali. Per le mutazioni in vitro, se non erro, ci sono la red pirana e la cudo. Piu' avanti quando vegeteranno postero' le foto delle due piante.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Utente
Utente
 
Messaggi: 1865
Iscritto il: 18/04/2010 18:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: fabio

Re: Drosera "Jane Doe" da vitro

Messaggioda picol » 02/05/2017 7:08

Immagine
Immagine

Queste sono le 2 'bohemian garnet', le differenze per ora sono nello sviluppo, nella colorazione, e dimensioni. Quella da micropropagazione per ora e' piuttosto piu' lenta ma e' anche vero che sta sviluppando lo stelo floreale.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Utente
Utente
 
Messaggi: 1865
Iscritto il: 18/04/2010 18:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: fabio


Torna a Le vostre esperienze, scoperte, esperimenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron