Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

Ragnetto rosso e?

Ragnetto rosso e?

Messaggioda Lorenzo » 30/05/2013, 16:23

Ho avuto problemi con il ragnetto rosso che ora sembra essere scomparso dopo l'applicazione del tau al. Tuttavia credo ci siano altri problemi. Oltre l'annerimento delle foglie, c'è una crescita generale molto lenta e alcune delle foglie nuove rimangono deformate. Quali problemi potrebbero esserci?

Immagine
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Lorenzo
Utente
Utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 05/02/2011, 10:08
Località: Marche
Coltivatore: 0- 9-2009

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: Ragnetto rosso e?

Messaggioda Homunculus » 30/05/2013, 16:36

Mh, il ragnetto rosso infesta la pagina inferiori della foglia, e i bacelli neoformati, i suoi danni però spesso sono depigmentazioni e bronzature sulle pagine fogliari... che qui non abbiamo, io dico la mia:

inanzi tutto dobbiamo sapere di più, da quanto tempo è apparso il problema, quante volte hai somministrato l'insetticida e come sotto il sole di sera al mattino.

consiglio: dovresti vedere bene nel substrato magari scavando un pochino e vedere se smuovendo il terreno riesci a trovare qualche insetto può darsi che ne hanno deposto le uova.

il danno delle tue piante possono esserci due cause,
1) larve di insetti nel substrato che stanno danneggiando le radici
1) propagazione di un batterio portato dagli insetti

puoi trovarmi una foto su internet dell insetto che tu hai riscontrato nelle tue piante forse non è il ragnetto rosso,
e taglia il fogliame morto affinché non si propaghi su tutto...
Cerchiamo di capirci!
...Non dar retta ai tuoi occhi, e non credere a quello che vedi. Gli occhi vedono solo ciò che è limitato. Guarda con il tuo intelletto e scopri quello che conosci già, allora imparerai come si vola...


il gabbiano jonathan livingstone
Avatar utente
Homunculus
Utente
Utente
 
Messaggi: 110
Iscritto il: 19/05/2013, 17:29
Località: Roma
Coltivatore: 01 gen 2011
Nome: Nyr

Re: Ragnetto rosso e?

Messaggioda Paolo CPI » 30/05/2013, 16:37

Alcune piante presentano il tipico "color ruggine" dovuto all'attacco del ragnetto rosso, altre (come le cupped trap) mi sembrano soffrano d'altro.

Comunque la presenza o meno del "malefico rosso" è facilmente verificabile con una buona lente, cosi ti regoli di conseguenza.

Ricordati che un trattamento anti acaro deve essere ripetuto dopo 8-10 giorni.

Paolo
Avatar utente
Paolo CPI
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 1739
Iscritto il: 28/02/2011, 10:30
Località: Trentino
Medals: 1
Secondo classificato (1)
Titolo: DR. GreenHOUSE
Nome: Paolo

Re: Ragnetto rosso e?

Messaggioda Homunculus » 30/05/2013, 16:44

Si infatti ha ragione paolo,
osservando meglio ho trovato queste bronzature però come dicevo anche io prima c'è sicuramente altro..
prova come dicevo a vedere se ci sono altri insetti e anche nel terreno eventuali larve ..

Ps. il tau al contiene Fluvalinate un piretroide se hai usato l insetticida e poi ci è andato il sole l'applicazione molto probabilmente non ha avuto un grande successo, e se l'infestazione è grande avrai bisogno di un insetticida più forte secondo me, può essere che l infestazione non sia ancora stata smantellata..

pps. comunque postaci l insetto trovato per avere ulteriori conferme...
...Non dar retta ai tuoi occhi, e non credere a quello che vedi. Gli occhi vedono solo ciò che è limitato. Guarda con il tuo intelletto e scopri quello che conosci già, allora imparerai come si vola...


il gabbiano jonathan livingstone
Avatar utente
Homunculus
Utente
Utente
 
Messaggi: 110
Iscritto il: 19/05/2013, 17:29
Località: Roma
Coltivatore: 01 gen 2011
Nome: Nyr

Re: Ragnetto rosso e?

Messaggioda Lorenzo » 30/05/2013, 19:07

Per quel che riguarda il ragnetto rosso sono sicuro. Quando ho notato i sintomi sulle foglie mi sono messo a cercarlo e ne ho trovati parecchi, seppur "concentrati" in singole piante. Ho provato metodi naturali inizialmente, poi il tau al. Due applicazioni a distanza di 10 giorni circa, sempre dopo il tramonto. Al momento non sembra esserci più, e le piante più colpite ora stanno riprendendo la vegetazione. Ma appunto sembrano esserci altri problemi. Ho notato un paio di coleotteri come quelli riportati su Wiki. Potrebbero essere loro?
Lorenzo
Utente
Utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 05/02/2011, 10:08
Località: Marche
Coltivatore: 0- 9-2009

Re: Ragnetto rosso e?

Messaggioda Homunculus » 30/05/2013, 20:05

' un ordine di insetti che include moltissime famiglie. Gli adulti solitamente non si nutrono di piante carnivore. la forma adulta di un coleottero è di circa un centimetro, di colore nero, ricoperto da un esoscheletro(corazza)molto rigido; La larva, molto più pericolosa,è sotterranea e si nutre dell'apparato radicale e rizomi, spesso portando le piante alla morte. "Wikiplants"


Come dicevo.. controlla bene il substrato per evitare che ci siano larve o varie... è bene avere anche una lente per vedere se ci sono ancora i ragnetti il ps tau al comunque viene da un principio attivo sintetico di origine naturale.

Portaci notizie!
...Non dar retta ai tuoi occhi, e non credere a quello che vedi. Gli occhi vedono solo ciò che è limitato. Guarda con il tuo intelletto e scopri quello che conosci già, allora imparerai come si vola...


il gabbiano jonathan livingstone
Avatar utente
Homunculus
Utente
Utente
 
Messaggi: 110
Iscritto il: 19/05/2013, 17:29
Località: Roma
Coltivatore: 01 gen 2011
Nome: Nyr

Re: Ragnetto rosso e?

Messaggioda Lorenzo » 31/05/2013, 20:19

Non ho notato altro. Ho tirato fuori una cup ed ho notato un po' di marciume sul rizoma. Quello che si sta verificando al momento non è dovuto al ragnetto. C'è il problema dell'annerimento delle foglie e le trappole deformate e comunque lentissime nello sviluppo.
Lorenzo
Utente
Utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 05/02/2011, 10:08
Località: Marche
Coltivatore: 0- 9-2009

Re: Ragnetto rosso e?

Messaggioda Homunculus » 01/06/2013, 0:23

Allora ci sono molti fattori...

il marciume ho trovato interessante questo articolo del forum puoi leggerlo magari rispecchia la tua situazione
viewtopic.php?f=34&t=2509

mentre un altro articolo sul rizoma marcio è scritto sula wikiplants
http://www.cpitalia.net/wiki/index.php? ... del_rizoma
prenderei in considerazione questa frase:
"""Il rizoma a questo punto è quasi completamente distrutto dal cancro del rizoma. Ad occhio inesperto, il rizoma appare sano (almeno esternamente), mentre l'apparato radicale è completamente intantto (difatti un modo per distinguere il cancro del rizoma dal phytium è quello di guardare l'apparato radicale: se è marcio, la disidratazione è da attribuire al phytium, se invece è sano, possiamo avere seri sospetti che si tratti di cancro del rizoma)."""

Questi sono articoli ben formati e utili sia a te che a chiunque per essere sempre informati
Sicuramente l'annerimento fogliare è dovuto dal rizoma tutto parte da lì così come il lento sviluppo...

Portaci notizie!
...Non dar retta ai tuoi occhi, e non credere a quello che vedi. Gli occhi vedono solo ciò che è limitato. Guarda con il tuo intelletto e scopri quello che conosci già, allora imparerai come si vola...


il gabbiano jonathan livingstone
Avatar utente
Homunculus
Utente
Utente
 
Messaggi: 110
Iscritto il: 19/05/2013, 17:29
Località: Roma
Coltivatore: 01 gen 2011
Nome: Nyr

Re: Ragnetto rosso e?

Messaggioda Lorenzo » 20/06/2013, 21:07

Questo chiaramente non ha a che fare con il ragnetto rosso. La torba è quella di giardino e le condizioni di coltivazione sono quelle giuste. Quindi a questo punto non saprei come procedere..
Ne ho tirata su qualcuna ed ho notato pezzi di rizoma marci. Rinvaso tutto?

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Lorenzo
Utente
Utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 05/02/2011, 10:08
Località: Marche
Coltivatore: 0- 9-2009

Re: Ragnetto rosso e?

Messaggioda Homunculus » 22/06/2013, 0:26

Essì, ti conviene fare come dice nella wiki, rinvasare e togliere il marciume affinchè si elimini il problema e non si propaghi...
...Non dar retta ai tuoi occhi, e non credere a quello che vedi. Gli occhi vedono solo ciò che è limitato. Guarda con il tuo intelletto e scopri quello che conosci già, allora imparerai come si vola...


il gabbiano jonathan livingstone
Avatar utente
Homunculus
Utente
Utente
 
Messaggi: 110
Iscritto il: 19/05/2013, 17:29
Località: Roma
Coltivatore: 01 gen 2011
Nome: Nyr


Torna a Malattie ed altre insidie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron