Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

oidio, effetti post-cura?

oidio, effetti post-cura?

Messaggioda THEDOLFIN87 » 07/12/2011, 16:18

Salve a tutti :sera:
Negli ultimi 3 giorni il mio cippino s'è beccato l'oidio...(manco fosse un albero di natale innevato xd )
Ieri l'ho trattato somministrando il Propy Pronto dellla Bayern (propiconazolo); ora, il forum e wikiplants descrivono perfettamente come riconoscere l'oidio e come trattarlo, ma una domanda mi è comunque sorta: come avviene il recesso/scomparsa dell'oidio?
Nel senso, si ha una graduale scomparsa della patina bianca? Sparisce tutta dall'oggi al domani?
Grazie in anticipo ai "debellatori" per le risposte :)
Avatar utente
THEDOLFIN87
Utente
Utente
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 18/04/2011, 14:21
Località: Genova
Coltivatore: 0- 7-2010
Nome: Fabio

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda picol » 10/12/2011, 23:14

il prodotto che hai usato non l'ho mai provato, io ho esperienze con lo zolfo (usato su delle querce, il mio cephalotus non ha preso l'oidio per ora) che lascia una patina grigiastra che in alcuni giorni "brucia" il fungo
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2325
Iscritto il: 18/04/2010, 18:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda Sonia Wild » 10/12/2011, 23:29

mai avuto esperienze con oidio (per fortuna) ma io credo che spoarisca rapidamente
Avatar utente
Sonia Wild
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 3555
Iscritto il: 25/03/2010, 11:12
Località: PISA
Medals: 1
Amministratore (1)
Coltivatore: 01 gen 2009
Nome: Sonia

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda THEDOLFIN87 » 15/12/2011, 20:00

Ok, grazie mille a tutti per consigli e pareri!
In ogni caso sono riuscito a debellare l'oidio, ho atteso qualche giorno in pi๠prima di scrivere per essere sicuro...
Consiglio il prodotto "Propy Pronto" della Bayern, in una settimana circa me lo ha tolto dal cippino con 2 applicazioni distanziate di 4 giorni; parlo di una superficie bianca di un pò pi๠di meta delle foglie (sopra e sotto) e degli opercoli.
Costo 7,90 € da LeroyMerlin.

Non sono sul libropaga della bayern per riempire il forum di pubblicità , ma mi sembra utile condividere altri sistemi di cura che si siano dimostrati efficaci, anche perchè leggendo con quanta rapidità  possano morire i cippa per l'oidio, credo che una settimana sia un tempo abbastanza buono per un tentativo....
Avatar utente
THEDOLFIN87
Utente
Utente
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 18/04/2011, 14:21
Località: Genova
Coltivatore: 0- 7-2010
Nome: Fabio

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda Roberto » 15/12/2011, 20:37

Gli effetti generalmente sono proprio quelli da te ipotizzati (anche se non conosco il prodotto): la patina bianca sparisce gradualmente giorno dopo giorno.. :)
Avatar utente
Roberto
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 1458
Iscritto il: 20/05/2010, 16:16
Località: Montecatini Terme (PT)
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 01 gen 2007
Nome: Roberto

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda egiziano » 15/12/2011, 21:25

Ora che lo hai curato,non credi sia meglio individuare,il perchè dell'oidio,e perchè e arrivato?
A volte prevenire è meglio che curare,e se era oidio è segno che la pianta non si trova in condizioni ottimali.Troppa acqua,o poca ventilazione,secondo me.
Egiziano.
Avatar utente
egiziano
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1910
Iscritto il: 15/04/2010, 14:57
Località: Urbino (PU)
Coltivatore: 0- 0-2000

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda Morghana » 16/12/2011, 1:14

Come sta il tuo cippino? Hai notato i miglioramenti? Facci sapere ;)

Antonella
Immagine
Immagine
Avatar utente
Morghana
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1057
Iscritto il: 22/03/2010, 21:41
Località: Albano Laziale, RM
Highscores: 3
Medals: 1
Amministratore (1)
Titolo: Anto Dion E'Hara
Coltivatore: 0- 0-2006
Nome: Antonella

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda THEDOLFIN87 » 16/12/2011, 17:42

egiziano ha scritto:Ora che lo hai curato,non credi sia meglio individuare,il perchè dell'oidio,e perchè e arrivato?
A volte prevenire è meglio che curare,e se era oidio è segno che la pianta non si trova in condizioni ottimali.Troppa acqua,o poca ventilazione,secondo me.
Egiziano.


La ventilazione è sempre la stessa di quando mi è arrivato in primavera; sarei pi๠propenso a pensare all'acqua...l'oidio è comparso dopo poco pi๠di 2 settimane da quando ho iniziato la riduzione dell'apporto idrico....comunque adesso sto cercando il trichoderma, anche se non so se sia il periodo migliore per farlo attecchire...per ora l'ho trovato solo in un posto, ma ero un pò dubbioso se andasse bene: era un flacone grosso come quello della schiuma da barba, si chiama "Ekoprop" della Sepran, riporto di seguito alcuni dati della confezione:

-micorizzie 30% CFU/g
-tricho 4,9 x 10("alla nona", passatemi la scrittura cosà¬)
-viscosum GA 74
-mosseae GP 11

Non l'ho preso perchè volevo chieder consiglio, non mi ha convinto moltissimo sul momento...

Che ne dite?
Avatar utente
THEDOLFIN87
Utente
Utente
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 18/04/2011, 14:21
Località: Genova
Coltivatore: 0- 7-2010
Nome: Fabio

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda THEDOLFIN87 » 16/12/2011, 17:45

Morghana ha scritto:Come sta il tuo cippino? Hai notato i miglioramenti? Facci sapere ;)

Antonella


Adesso molto meglio, grazie! ::D:
Certo, due foglie son seccate, ma letti altri post di cippi che sono morti quasi sul colpo mi/lo reputo molto fortunato!!
Avatar utente
THEDOLFIN87
Utente
Utente
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 18/04/2011, 14:21
Località: Genova
Coltivatore: 0- 7-2010
Nome: Fabio

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda ale1989 » 16/12/2011, 18:17

l'oidio è comparso dopo poco pi๠di 2 settimane da quando ho iniziato la riduzione dell'apporto idrico....


Davvero? Che strano, di solito arriva perchà© il substrato è troppo bagnato o c'è troppa umidità , o sbaglio?
Ale
Avatar utente
ale1989
Utente
Utente
 
Messaggi: 148
Iscritto il: 28/09/2011, 18:04
Località: Germignaga (VA)
Coltivatore: 01 feb 2011
Nome: Alessandro

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda ale1989 » 16/12/2011, 18:18

Sulla superficie del substrato cosa tieni?
Ale
Avatar utente
ale1989
Utente
Utente
 
Messaggi: 148
Iscritto il: 28/09/2011, 18:04
Località: Germignaga (VA)
Coltivatore: 01 feb 2011
Nome: Alessandro

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda THEDOLFIN87 » 17/12/2011, 19:37

ale1989 ha scritto:Sulla superficie del substrato cosa tieni?


Fino a quest'estate vi era un pò di sfagno vivo, l'avevo inizialmente messo appena arrivatami la pianta per non aver la sfiga di beccarmi l'oidio subito a pianta debilitata dalla spedizione...ma l'ho tolto a metà  settembre che iniziava a soffocarla e il cippa aveva ormai attecchito, oltre per il fatto che lo sfagno è imbevuto d'acqua e mantiene l'umidità ...(crescesse quello della sfagnera come quello che era sul cippo xd....vabbè...)

Adesso volevo far attecchire il trichoderma, ma appunto non so se come stagione sia il momento pi๠consono, e soprattutto cosଠvicino alle 2 somministrazioni di propiconazolo...
Avatar utente
THEDOLFIN87
Utente
Utente
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 18/04/2011, 14:21
Località: Genova
Coltivatore: 0- 7-2010
Nome: Fabio

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda ale1989 » 18/12/2011, 11:43

Guardando un po in giro è molto usato mettere uno strato di ghiaia di quarzo o sfagno secco in superficie in modo che il cippa rimanga isolato dalla torba.
Io ho iniziato mettendogli, come te, lo sfagno vivo in superficie, ma per l'apporto idrico che vuole il cippa, lo sfagno non riesce ad essere rigoglioso. Anzi a volte secca per poi rinverdire dopo avergli messo l'acqua nel sottovaso.
Per avere una foresta di sfagno mi sa che lo tenevi bello a mollo xd xd
Ale
Avatar utente
ale1989
Utente
Utente
 
Messaggi: 148
Iscritto il: 28/09/2011, 18:04
Località: Germignaga (VA)
Coltivatore: 01 feb 2011
Nome: Alessandro

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda THEDOLFIN87 » 18/12/2011, 15:20

ale1989 ha scritto:Per avere una foresta di sfagno mi sa che lo tenevi bello a mollo xd xd


Boh, come acqua ne davo la dose standard, e tieni conto che appena mi è arrivato l'ho messo subito in un vaso bello profondo, quindi non è che il substrato nella parte alta fosse molto "zuppo"....eppure lo sfagno era pi๠rigoglioso di quello della sfagnera...va a sapere...
Avatar utente
THEDOLFIN87
Utente
Utente
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 18/04/2011, 14:21
Località: Genova
Coltivatore: 0- 7-2010
Nome: Fabio

Re: oidio, effetti post-cura?

Messaggioda egiziano » 18/12/2011, 19:33

Non ti so dire di quel tricoderma,certo è che in inverno non serve, perchè diventa inattivo sotto i 10í‚° circa.E' un prodotto molto utile per il cephalotus e un po tutte le piante,ma va somministrato a primavera nei rinvasi,e si ripete in autunno,prima del riposo invernale.
Io lo prendo sempre da Oliomar,in bustine da 5g.in polvere,da diluire in acqua.
Egiziano.
Avatar utente
egiziano
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1910
Iscritto il: 15/04/2010, 14:57
Località: Urbino (PU)
Coltivatore: 0- 0-2000

Prossimo

Torna a Cephalotus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron